Il protagonista di questo video si chiama Giuseppe, un tipo sereno e deciso. Alla prima donazione di sangue… e non sta nella pelle, non vede l’ora!

Appena lo incontro mi colpisce la sua voglia di raccontarsi. Di spiegare, di convincere anche i suoi compagni di classe.

Giuseppe è uno studente dell’ITE “Raffaele Piria” di Reggio Calabria, frequenta il quinto anno.

Da qualche mese ha compiuto 18 anni.

Quelli necessari.

Quelli giusti per fare le scelte importanti della vita.

Lo vedo felice, desideroso di compiere questo gesto. Dalle prime parole è chiaro che non ha paura.

Diversamente da altri studenti che hanno scelto di donare vincendo la propria paura: ho conosciuto Mamud, Chiara, Francesco… le loro storie sono – una per una – fantastiche perché raccontano come fare per vincere la tua preoccupazione e donarti agli altri 🙂

Giuseppe, invece, ha solo una gran voglia di fare il suo dovere.

Mi ha spiegato che spesso i ragazzi pensano alle CAZZATE. Sì proprio così… alle cazzate si pensa quando si è giovani.

A tutti è capitato.

Ma dedicando 5 minuti del proprio tempo si possono salvare 3 vite umane.

Serve dire altro?

Non resta che guardare questo video in cui seguo Giuseppe, nella sua prima volta con Avis, l’associazione volontari del sangue.

Lo seguiamo a bordo dell’autoemoteca della sezione comunale di Reggio Calabria in servizio a scuola.

Nella scuola di Giuseppe, deciso a fare del bene.