In questo post ti parlerò di come superare indenne i primi giorni di scuola da studente delle superiori.

La scuola è ricominciata!

Sei già in crisi, giusto?

Anche a me è capitato di fare questa esperienza – ben 13 volte, dalle elementari alle superiori – qualche anno di prima di te!

È sempre la stessa storia.

Lo so già a cosa starai pensando:

Non sarebbe meraviglioso se si potesse viaggiare sulla macchina del tempo, andare subito in quinto superiore, anzi evitare anche gli esami di maturità, per essere finalmente liberi dalla scuola???

La risposta è SI, sarebbe meraviglioso 🙂

Ma tu non arriveresti pronto nel mondo dei “grandi”, preparato e allenato a cercare la tua strada e il tuo futuro lavorativo!

E poi ti perderesti un’esperienza affascinante e divertente: questi 5 anni di scuola superiore.

Nemmeno puoi immaginare adesso che ci sei dentro da così poco tempo.

Tutti abbiamo iniziato la scuola con un primo giorno, o – se preferisci – con dei primi giorni.

Mi ricordo ancora il mio primo giorno.

Appena arrivato nella mia nuova scuola, rimasi colpito dalla grandezza: tutto era grande, corridoi lunghissimi che assomigliavano a un labirinto. E poi c’erano i “grandi”. Quelli di quinto superiore.

Non che io sembrassi proprio un bambino… avevo già la barba ed ero piuttosto alto 🙂

Ma loro sembravano davvero grandi, più grandi di me e anche dei miei compagni di classe!

Mi guardavo intorno per cercare un volto amico, una persona conosciuta, il vicino di ombrellone al mare, ma… niente!

Tutto nuovo, tutte inesorabilmente facce nuove.

Ci ho messo un po’ ma – prima del suono della campanella della prima ora – l’ho trovata la mia classe e mi sono scelto un posto (se vuoi sapere qual è il miglior posto che puoi sceglierti leggi QUI).

Oggi le cose vanno in maniera molto diversa.

Per esempio in questo liceo – il liceo “Volta” di Reggio Calabria – gli studenti più grandi hanno accolto i nuovi entrati in modo divertente. Guarda il video [poi continua a leggere la nostra guida]

Oggi è tutto diverso: ci sono i social, c’è lo smartphone. E spesso si comincia a fare conoscenza in maniera virtuale prima di conoscerci nella vita (di classe) reale 🙂

Ok Sergio, mi dici come posso passare indenne i primi giorni di scuola?

Te lo spiego subito, prima però fammi un favore… metti un like! Per me sarebbe un grande regalo per il tempo che ti sto dedicando.

Bene, partiamo!

 

#1 GRUPPO CHIUSO FACEBOOK

È il primo passaggio da compiere per il riconoscimento dello status di nuova classe: prima viene creato il gruppo Facebook e poi si forma la classe.

Non si fa uso di molta fantasia per la scelta del nome...

Il più gettonato è "Gruppo Chiuso (segue classe... a esempio 1E)" poi un paio di cuoricini emoticon seguito dalla parola "BELLISSIMO".

Ma bellissimo cosa?

Nemmeno ti conosci con gli altri membri e già sai che sarà bellissimo?

Tra qualche settimana, quando inizierai a fare compiti e interrogazioni, a non sopportare i prof, a conoscere meglio i tuoi compagni e i loro difetti piccoli e grandi... beh, l'ultima parola verrà modificata in "STRESS".

Però il gruppo chiuso Facebook può essere utile per programmare le interrogazioni - ho scoperto che oggi si fanno addirittura i turni!!! - e per scambiarsi qualche powerpoint o pdf messo a disposizione dai prof.

Già perché al gruppo chiuso possono accedere pure i prof se la classe vuole (e se loro usano Facebook).

 

#2 GRUPPO WHATSAPP

È il passo successivo: la creazione di un gruppo whatsapp dove la neonata classe potrà da subito fare conoscenza.

La modalità di scelta del nome è più o meno simile a quella del gruppo chiuso su Facebook (si aggiunge soltanto qualche emoticon in più... cuoricini, smile, pollice in su, etc). Si può aggiungere anche la foto profilo con il primo selfie di classe.

Al reperimento dei numeri di cellulare in genere provvede una ragazza.

So già a cosa stai pensando... stai pure tranquillo, caro studente di sesso maschile! È l'ultima volta che una ragazza ti chiederà il numero!!!

Poi, per il futuro, ti toccherà sempre chiederlo e qualche volta anche ricevere un bel 2 di picche 🙂

Sul gruppo whatsapp sarebbe consigliato NON inserire i prof, che comunque (credo) difficilmente ti darebbero il loro numero di cellulare.

Poi c'è anche un altro motivo: qualcuno tra gli studenti potrebbe sbagliare gruppo e sfogarsi... e il prof leggere di tutto e di più.

Forse troppo 🙂

 

#3 «AVETE BISOGNO DI LIBRI?»

Se qualcuno bussa alla porta della tua aula è per chiederti se hai bisogno di libri.

Cioè vogliamo scherzare???!!! 

Nessuno ha bisogno di libri, men che meno all'inizio di un anno di scuola.

Calma...

La richiesta arriva dai tuoi compagni più grandi della tua stessa sezione che vogliono smaltire il pesante carico di cultura dell'anno precedente.

A loro non serve più.

Ormai ce l'hanno tutta dentro la testa. Probabilmente perché hanno letto (e messo in pratica) questo nostro articolo su come fare a memorizzare tante cose in maniera efficace!

 

#4 SFRUTTA L'ENTUSIASMO DEI PRIMI GIORNI

Quando giri nei corridoi alle superiori ti senti figo e grande... poi incontri uno di quinto con la barba, alto (dalla tua prospettiva) tre metri e ritorni a considerarti un ragazzino appena uscito dalla terza media.

Non importa. Sfrutta l'entusiasmo.

Nei primi giorni siamo tutti propensi a essere amici, a volerci bene.

Se non sai proprio cosa dire per iniziare una chiacchierata con qualcuno della tua classe di cui non ti ricordi nemmeno il nome... RICORDA:

parla dei prof, di quanto rompono, di quello simpatico, di quella di italiano che - in genere - è sempre cattiva e spaventosa a prima vista ma poi si rivelerà buona e comprensiva come tutte le mamme!

Parlare dei prof nei primi giorni di scuola è un po' come parlare del meteo in ascensore con uno sconosciuto: è il miglior modo per dire tutto e dire nulla, eppure serve per... parlare!

Non trovi anche tu che sia efficace parlare di meteo in ascensore?

Quindi anche con i tuoi prof sfrutta l'entusiasmo ma NON esagerare!

Ricordati che

  1. la classe in questa fase per i professori è solo un elenco di nomi sul registro
  2. non sanno qual è il tuo nome
  3. potrai cominciare ad avere con loro una certa confidenza solo in quinto superiore, nell'ultimo trimestre... quindi vacci piano con battute e simpatia!