In questo post ti racconterò come ho visto la prima volta con Avis di Simona e Giulia, due studentesse del Liceo delle scienze umane “Gullì” di Reggio Calabria.

Prima un messaggio: sai di quelli che mandiamo su whatsapp tutti i giorni? 

Ecco quello.

«Cosa non si fa per saltare un giorno di scuola!»

È la zia di Giulia che scherza attraverso un messaggio whatsapp sul vero motivo che ha spinto queste due studentesse a fare la loro prima esperienza di donazione di sangue con l’Avis, l’associazione volontari del sangue.

Ma, in realtà, Giulia e Simona non l’hanno fatto per questo, per saltare un giorno di scuola al Liceo delle scienze umane “Tommaso Gullì” di Reggio Calabria!

Pensano che ci sia un bene, il bene di tutti 🙂

Per loro è la prima volta.

La prima donazione di sangue.

Mi colpisce da subito (moltissimo) la loro allegria, il sorriso con cui si avvicinano a un gesto del genere.

Voglio dirtelo chiaramente: non è sempre facile!

Con IAMU incontro ogni settimana tanti di studenti che scelgono di donare per l’Avis comunale di Reggio Calabria.

Sono davvero speciali: Chiara, Francesco, Cristina… e tanti altri.

Se vuoi sapere tutto quello che facciamo per gli studenti e le scuole e come li coinvolgiamo nelle nostre attività, dai un’occhiata a questo LINK… ci trovi tutte le informazioni che ti servono su IAMU e qualche modo per metterti in contatto con noi.

Non si sa mai, può servire!

Bene, torniamo da Giulia – originaria della Toscana e pallavolista – che è piuttosto ansiosa.

Per vincere l’ansia, c’è Simona, la sua compagna di classe 🙂

Il resto – tutto il resto e il coraggio di queste due ragazze – è in questo video.

Ti racconto la prima donazione di sangue di Giulia e Simona, di come hanno vinto la titubanza iniziale.

Loro l’hanno fatto… puoi farlo ANCHE TU!