Essere bocciato due volte nel corso della scuola superiore è un’esperienza non comune.

Una magari sì, ma due… bisogna impegnarsi davvero!

Achille è da 7 (lunghi) anni nella sua scuola. La sua storia è quella di uno studente senza molta voglia di stare sui libri.

Però ha imparato la lezione.

Nella vita nessuno ti regala niente e bisogna darsi da fare per conquistare un titolo di studio e poi anche il lavoro.

Non è una manna che cade dal cielo.

Occorre metterci un po’ di impegno.

Così Achille da studente bocciato si trasforma in sapiente fratello maggiore di tutti quei ragazzini (soprattutto i neo arrivati) che non vogliono proprio saperne di studiare.

«Sentite a me, studiate! Non fate come me!» dice Achille.

A dimostrazione del fatto che la scuola serve non soltanto per ciò che ti viene insegnato ma anche per le esperienze – brutte o belle – che vivi all’interno.

Un piccolo modello di società dove puoi conoscere il fallimento (bocciatura) se non ti applichi.

E dove c’è comunque tempo e spazio per rimediare 🙂