Parola chiave: altruismo. Pronta a ricominciare

Questa è la storia di Maria, che ha dedicato e vuole continuare a dedicare la sua vita alle donne costrette a ricorrere all’aborto. Nella lettera parla del desiderio di ricominciare post Covid-19 e di non scoraggiarsi, confidando nella ricerca scientifica.

Sono Maria Concetta , ho sessantotto anni, sono medico pediatra – da poco in pensione per quanto riguarda la mia missione in ospedale – ma sempre attiva nella professione di “curatrice di bambini”.

Le mie grandi passioni sono proprio il mio lavoro, il volontariato e la musica.

Questo periodo di pandemia, che ancora continua, mi ha lasciato nel cuore il desiderio di ricominciare.

Sì, devo dire che mi sento pronta a ricominciare!

La fede e la preghiera mi hanno aiutato a non disperare, a non vedere chiuse le prospettive e a guardare avanti.

Spero col ritorno alla vita “normale” di potermi dedicare alla medicina e al volontariato, soprattutto per sostenere le donne in difficoltà e che si sentono “costrette” a ricorrere all’aborto.

Penso che lo farò con maggiore passione come se fosse la prima volta.

In questo anno di pandemia, ciò che mi è mancato di più è stato potere vedere di persona mia figlia Elisabetta, che vive e lavora in Svizzera.

Diverso è stato per l’altra mia figlia, Maria, che era più vicina ed è stata a lungo con noi, con me e mio marito.

Mi è mancato non potere abbracciare le persone care, soprattutto mia madre che è molto anziana.

Un ambiente grigio, pieno di sofferenza. L’allegria dov’è? Carattere peculiare della giovinezza, sembra essere perduto.

Tutto questo ha avuto nella mia vita il senso di purificare i miei affetti, entrando in una sfera meno materiale.

Ho pregato di più chiedendo a Dio che intervenisse.

Ho capito che quando si è nella precarietà si chiede di più a Dio e si è meno autosufficienti.

Dopo questo momento farò quello che la vita mi presenterà e ciò che sceglierò di fare come moglie, madre, medico e persona che vive nel sociale. 

Il mio obiettivo è di vivere nella pace questa vita, confidando in Dio. 

Alle persone che ci stanno leggendo direi di non scoraggiarsi, di combattere questa battaglia confidando nella scienza che sta facendo passi da gigante e affidando a Dio la propria vita ritornando ad avere fiducia in Lui.

Rebecca Siria Scordo
Rebecca Siria Scordo
Sono una studentessa di Comunicazione e DAMS. Mi piace il bello, ma soggettivo. La mia passione è la moda, ma mi innamoro di tutto ciò che faccio. Sono una zia a tempo pienissimo, mi definisco la zia cattiva.

Altro da leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I nostri canali social

10,750FansMi piace
12,350FollowerSegui
4,500FollowerSegui
3,370IscrittiIscriviti
spot_img

Da non perdere