Coinvolgere i malati di Alzheimer in una esperienza bellissima: grazie al contributo di due grandi maestri come Pasquale Faucitano (violino) e Antonella Cernuto (arpa) è stato possibile a Reggio Calabria. Un concerto e la soave musica di questi due strumenti come terapia per le persone che hanno smarrito se stesse dentro una malattia così devastante.

Per Lina Lizzio, presidente dell’associazione Alzheimer di Reggio Calabria è l’occasione di ricordare a tutti – giovani e meno giovani – quanto sia importante costruire una rete di protezione per i più deboli, per gli anziani e per i malati. Prendersi cura degli altri in difficoltà può servire anche ai giovani – e agli studenti che seguono IAMU -. Per scoprire il vero senso della vita, che merita sempre di essere vissuta.