La notte del liceo classico 2016 a Reggio Calabria è stato un evento davvero speciale.

È servito per riaffermare la valenza degli studi classici nella scelta di ciò che si vuol fare (ed essere) da grandi.

Così è stata organizzata per filo e per segno anche al liceo classico “Campanella” di Reggio Calabria, già protagonista di un openday piuttosto particolare.

Questa scuola non è nuova a iniziative di questo tipo: ti abbiamo raccontato in questi post del flashmob su Dante, del musical di fine anno e della rappresentazione in Corte d’Appello.

Ecco cosa hanno fatto per la notte nazionale del liceo classico.

Studenti e docenti hanno dato vita a letture animate, percorsi letterari dall’antico al contemporaneo, performance teatrali e musicali, mostre, laboratori artistici, osservazioni astrofisiche e chimiche.

Ma anche la rievocazione e la celebrazione dei momenti conviviali di ambiente greco e romano: il simposio e la mensa.

Chiusura in contemporanea, in tutti e 235 licei d’Italia che hanno aderito all’evento.

A partire dalle 23:50 con la lettura drammatizzata di un brano tratto dal libro VIII dell’Iliade di Omero.

La notte del liceo classico è stata celebrata anche nel 2015 (ecco QUI il racconto la mattina successiva di fronte a un caffè al bar).