In questo video vi racconterò un’esperienza vissuta in questi giorni: la GMG 2016 a Cracovia con Papa Francesco!

Prima, però, lascia che ti racconti qualcosa di personale.

Sono stato in Polonia per quasi una settimana.

Esperienza bellissima in un posto incantevole, pieno di verde! Distese e distese, che già dall’aereo mi davano l’impressione di spazi sconfinati…

È la mia seconda volta a una GMG (acronimo di Giornata mondiale della gioventù, per intenderci).

C’ero già stato nel 2000 a Roma, con Papa Giovanni Paolo II.

Curiosamente sono tornato proprio nei luoghi che dove è nato questo santo dei nostri tempi: Karol Wojtyła.

Ho incontrato migliaia e migliaia di giovani, con moltissimi ho parlato.

Ho provato (con risultati scarsi) a imparare qualche parola di polacco: la cosa difficile è pronunciare le parole… piene zeppe di consonanti cz, dz, L tagliata, z col pallino sopra, etc.

Insomma un caos pazzesco!!!

È stato davvero bello (ri)sperimentare quanto un appuntamento del genere possa unire popoli, generazioni, storie così diverse tra loro.

Papa Francesco ha parlato più volte ai giovani in questi giorni.

Ha parlato di giovani pensionati già a 22-23 anni, che scelgono un comodo divano invece di uscire e gustare la vita!

Di giovani che gettano la spugna. Alcuni un po’ imbambolati…

Beh, sono contento di questo viaggio perché mi ha stimolato a non scegliere la comodità del mio bel divano.

Che effettivamente è molto comodo, ma non è la stessa cosa!!!

È vero: abbiamo camminato per molti chilometri, come ogni pellegrinaggio che si rispetti.

sergio zaini gmg

Ma abbiamo cantato e incontrato il mondo intero.

E i residenti polacchi ci hanno bagnato con la pompa del giardino per rinfrescarci, i bambini polacchi ci hanno offerto le caramelle.

Quanti chilometri abbiamo percorso?

Non saprei dire con precisione. Credo almeno una quarantina in totale, forse anche di più 🙂

Ma la fatica non si è fatta sentire e nel video capirete perché.

E anche perché un giovane dovrebbe partecipare alla Giornata mondiale della gioventù.

Buona visione!

PS per gli amanti della cucina come me: abbiamo mangiato piatti tipici come brodini assortiti e carne cucinata in tutte le salse (io li ho trovati squisiti entrambi, ma la mia capacità di adattamento è notevole, quasi quanto le mie dimensioni!!!)