C’è confusione all’inizio. Non sarebbe un inizio se ci fosse ordine dappertutto. In questo disordine abbiamo fatto spazio a una cosa nuova. Molti hanno chiesto di definirla, di tracciarne alcune linee guida. Ma è un complicato, perché IAMU contorni non ne ha. È un contenitore, vero, ma le sue pareti sono elastiche per poter contenere altro. E altro ancora. Secondo me serviva uno spazio innovativo e un’idea da cui ripartire.
Siccome serviva tanto spazio ho preso una prateria: il web. Siccome vorrei essere scanzonato ho preso un giocattolo: la girandola. Siccome c’è bisogno della spinta di tutti vi chiedo di soffiare. Sulle idee, sui progetti, sulle cose buone. Perché il giocattolo giri e giri e diverta.