In questo post ti spiegherò come attraverso un’app per i compiti di matematica oggi sia possibile risolvere equazioni e problemi.

Caro studente, questa sì che è una buona notizia!!!

Soprattutto se per te la matematica è un vero spauracchio. Adesso niente più disperazione davanti al foglio quadrettato.

Forse in questa materia serve più impegno da parte tua: non c’è nessuno che non possa imparare a fare qualcosa se ci dedica un bel po’ di tempo. Anche tu puoi riuscirci, come ti abbiamo spiegato in questo post sulla teoria delle 10mila ore!

Vabbè, se proprio non ci riesci… sappi che esiste un’applicazione in grado di fare i compiti al posto tuo.

Niente più complicati calcoli e passaggi da eseguire, pensa a tutto PhotoMath.

Sono certo che non stai più nella pelle!

Vuoi sapere come funziona?

Basta visualizzare con la fotocamera del proprio smartphone l’equazione, l’espressione aritmetica o la frazione che è scritta sul tuo libro.

L’applicazione fa tutto il resto… ovvero scannerizza e ti restituisce la soluzione, immediatamente, in tempo reale 🙂

Davvero FANTASTICA, non trovi?

Ma l’app PhotoMath fa anche di più: ti spiega persino i passaggi.

È presente, infatti, un pulsante “Step” che riporta tutto il procedimento che ha portato al risultato, passo dopo passo!

Per il momento invece non funziona con i testi scritti a mano, ma a breve potrebbero implementare anche questa funzionalità.

IAMU ha provato l’applicazione ed effettivamente funziona.

Ci sono alcune limitazioni e probabilmente l’app potrà essere migliorata, ma moltissimi calcoli sono effettuati in modo corretto.

Per i prof la lotta con la tecnologia diventa sempre più ardua.

… e gli studenti che ne pensano di questa nuova scorciatoia?

Beh, per loro è festa grande!!! D’altronde ti abbiamo raccontato che secondo una ricerca, il tuo cattivo rapporto con la matematica può esserti stato trasmesso dai tuoi genitori (come il DNA)!

 

Non ti resta che provare anche tu a usarla… però ti avverto: lo smatphone e la tecnologia non ti renderanno una persona migliore se li usi per aggirare gli ostacoli e renderti la vita (e lo studio) più semplici.

Se non ci credi o pensi che sia tutto inutile, GUARDA QUI la storia del numero uno di Microsoft Italia (lo ho conosciuto e intervistato di persona)… uno che è arrivato molto in alto! Senza trucchetti!