Ecco come questi ragazzi hanno scelto di essere attenti ai più deboli

Tre studenti di Reggio Calabria. Tre scuole, un’unica attenzione verso i più deboli ed emarginati. Carlo frequenta il liceo classico “T. Campanella”, Sara l’istituto “Righi”, Antonio lo scientifico “Volta”. Insieme hanno partecipato al progetto “Civitas” occupandosi di malattia mentale, barriere architettoniche e disabilità e con esperienze dirette di inclusione dei diversamente abili. Ne parlano su IAMU in rappresentanza di tutti i compagni di scuola: sono felici per il bel lavoro compiuto.