Sapete, credo nell’amore in tutte le forme. Credo nell’amore che consuma, completa, nell’amore che sconvolge il cuore, in quell’amore che solleva ogni speranza frantumata.

Credo nell’amore a prima vista, quello che non fornisce preavviso alcuno, ma implode dentro al cuore improvvisamente, sprigionando emozioni così favolose da lasciarti con il sorriso sospeso alla luce del sole.

Tante volte ho ascoltato le sue melodie che venivano fuori ogni volta che il cuore faceva finta d’esser assente, ma questa è stata la più bella.

Un amore così magico…  Che hai voglia di viverlo in ogni istante che ti riserva, nella gioia e nel dolore. Non che mi abbia fatto solo bene!

Il dolore è sempre presente, e come tale va comunque superato, ma questa volta, non sento più la solita forza che mi fischiava ogni volta che mi facevo a pezzi.

L’amore sa completarti, sa farti guardare al di là dei tuoi sogni e ti fa toccare le stelle.

Quando si ama, pur conoscendo i rischi, si procede sempre col cuore.

In questa notte di primavera, fra malinconica pioggia e cattivo vento, tiro su le coperte come se nulla fosse accaduto, nel frattempo lascio rimarginare le enormi ferite che io stesso ho permesso di far esplodere.

Ciò non significa che io debba odiarlo o abbandonarlo, anzi.

Abbiate fede nell’amore e nel suo vero valore.

Amatelo.

Paolo Siclari 3AG Istit. tecn. “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria