Lo so è una materia particolare, ma se Carla e Diego hanno scelto di venire dall’Argentina in Italia per studiare archeologia vuol dire che la loro passione è pari almeno alla distanza che intercorre tra l’Italia e il Sudamerica!

Enorme.

Allora vi racconto come li ho conosciuti.

Un amico, Domenico Rositano, presidente dell’associazione Calabresi Creativi, mi chiama e mi dice:

Ci sono due argentini che stanno scavando tra le rovine della vecchia Kaulon a Monasterace (in provincia di Reggio Calabria, per i non indigeni)

E io… ho detto ok, andiamo a conoscerli!

Si tratta di due studenti dell’università di Bahia Blanca in Argentina e sono venuti in Italia per rivalutare uno dei nostri tesori, Kaulon per l’appunto.

Da grandi vorrebbero fare gli archeologi. Per ora stanno studiando… e dove studiare l’archeologia meglio che in Italia???

Insomma hanno scelto il nostro Paese quale luogo preferito per studiare e il motivo è piuttosto semplice.

È la nostra storia. Insomma da noi si trovano molti più reperti che in Argentina.

Lo spiegano in questo video.

La bellezza dei nostri territori è apprezzata e valorizzata – anche in spagnolo – dai due ragazzi provenienti dal Sudamerica.

In questo altro post hanno parlato un po’ in spagnolo e raccontato perché gli è tanto piaciuta l’Italia.  Clicca e guarda, te lo consiglio 🙂

PS: nel video qui sotto c’è anche un riferimento alla finale dei mondiali di calcio 2014 con la Germania che si doveva disputare di lì a poco. Non è andata tanto bene per gli argentini…