Si può migliorare l’attenzione a lezione anche quando il sonno prende il sopravvento?

Se sei un universitario gli orari più difficili sono quelli della siesta e della lezione di fisica alle 15 (in contemporanea)!!!

Da studente di scuola le 8 e le 13 sono nettamente di Morfeo 🙂

Ti dirò una cosa – per cominciare – che chissà quante volte hai sentito dire!

Se ascolti la lezione in classe già hai fatto metà del tuo dovere e hai risparmiato tante ore che potrai dedicare al tuo tempo libero!!!

Un piccolo consiglio da chi ha già fatto il tuo percorso e ha un po’ di esperienza… non sottovalutare questo aspetto!

Stai attento alla spiegazione, a tutto quello che si dice in classe: è utile perché ascoltando già inizi a imparare qualcosina che poi dovrai solo riprendere a casa. E puoi anche apprendere da quello che dicono i tuoi compagni, dalle loro domande, dalle loro osservazioni.

Concentrati! Si impara da tutti, così è più divertente!

Nello studio della filosofia – come in molte altre materie – ogni argomento è legato al precedente e al successivo. Se ti manca un anello della catena è più difficile capire.

Quindi fai domande! Fermati su quello che non ti è chiaro.

Non abbassare la testa dicendo «Ho capito» se in realtà non è così.

Lo so cosa stai pensando: lo fanno tutti.

Molto spesso gli studenti si lamentano dei compiti (soprattuto di filosofia, ma anche di altre materie) perché a casa è faticoso comprendere da soli alcune parti o alcuni passaggi impegnativi che sono stati spiegati a lezione.

Non ti devi vergognare, chiedi! Se un concetto è poco chiaro, è meglio chiedere subito!

Quando l’argomento che studi è lungo o complesso affronta un passaggio per volta: è necessario che tutti i piccoli passaggi siano compresi. 

È un po’ come seguire una serie TV, se perdiamo un pezzettino della storia non capiremo bene la puntata successiva!

Alcuni studenti preferiscono prendere appunti durante la spiegazione.

Uhm… ti do un piccolo consiglio: prendere appunti richiede metodo, giusto esercizio. Ne abbiamo parlato in questo post che può esserti molto utile. Ma se non sei abituato o scrivi lentamente, il miglior consiglio che posso darti è il seguente: non prendere appunti!

Perdi il filo della spiegazione e rischi di ritrovarti il quaderno pieno di frasi inutili.

E soprattutto – ti sei perso passaggi importanti della spiegazione!

Ascolta, comprendi ed elabora, fai domande. Meglio, molto meglio.

Appena torni a casa da scuola leggi l’argomento della lezione sul libro: è importante farlo, magari anche il pomeriggio stesso.

Anche se hai capito tutto, non rimandare la lettura al giorno prima dell’interrogazione: spesso passa più di qualche giorno (anche un mese) e durante tutto questo tempo puoi anche dimenticare qualcosa di importante, d’altronde mica c’è solo una materia o la filosofia da studiare!